Decine di persone si sono ritrovate sulla spiaggia di Bondi Beach, alle porte di Sydney, in Australia, indossando originali e vistosissimi colori sgargianti "attira sguardi", e così sensibilizzare l'opinione pubblica sulla tematica.

22 marzo. Sono stati tanti i surfisti sulla spiaggia australiana di Bondi Beach: obiettivo, sensibilizzare le persone sulle tematiche che riguardano le salute mentale. Iniziativa definita "venerdì fluo", perché i presenti vestivano colori sgargianti e fluorescenti, per attrarre il più possibile l'attenzione dei passanti.
L'evento è stato promosso da OneWave, un'associazione non profit, fondata da Grant Trebilco, presente alla giornata, alla quale aderiscono molti surfisti, e che naturalmente si occupa di temi legati alla salute psicologica. Cadevano anche i 5 anni dalla fondazione della suddetta, motivo in più per farsi sentire.
Durante l'iniziativa, l'associazione ha annunciato una collaborazione che permetterà, ogni venerdì, di garantire a coloro che sono affetti da disturbi mentali il noleggio gratuito delle tavole da surf, rimarcando sugli ormai noti benefici dell'attività fisica sulla psiche.
Al "venerdì fluo" hanno aderito tantissimi surfisti anche in molte altre spiagge australiane, e durante l'evento gli organizzatori hanno spiegato i summenzionati effetti benefici che può avere lo sport nella terapia di diverse patologie mentali.