Adottando semplici regole, è possibile modificare l' orologio interno, trasformando un soggetto nottambulo in un mattiniero. A sostenerlo uno studio pubblicato su Sleep Medicine.

Esistono, naturalmente, molti dati clinici sul fatto che i sentimenti e i comportamenti di una madre nei confronti del figlio sono profondamente influenzati anche dalle sue precedenti esperienze personali, specialmente quelle che ha avuto e che può ancora avere con i propri genitori.

Delle soddisfacenti condizioni economiche e uno stato di benessere mentale vanno di pari passo? È possibile dare un occhio ai dati di talune zone abitate per comprendere la correlazione.

L'innamoramento tra due persone si può verificare grazie alla presenza di diversi fattori, come una serie di interessi comuni, l’attrazione fisica, la condivisione di valori, ecc. Ma le relazioni di lunga durata, secondo un recente studio, potrebbero essere facilitate anche dalla presenza di fattori biologici, oltre a quelli relazionali e caratteriali.

Con determinati cibi si può migliorare il proprio stato di benessere mentale; lo sostengono gli psichiatri nutrizionali. In particolare, chi segue la dieta mediterranea avrebbe un livello di umore migliore e livelli di ansia più bassi.

Il ruolo genitoriale non si esaurisce con il termine di un legame, bensì continua per sempre. Tuttavia, l’esperienza clinica obbliga i professionisti della salute mentale a confrontarsi sempre più spesso con genitori arrabbiati, rancorosi, pieni di odio e rabbia nei confronti del genitore da cui si sono separati.

Ansia, stress, problemi di concentrazione e giornate lavorative senza inizio né fine, sono il "lato oscuro" dello smart working, secondo gli insight di Linkedin che propone alcuni "rimedi" per fare in modo di lavorare bene anche da casa e rimanere sereni.

Riportiamo un elaborato della dottoressa Patrizia Russo, assistente sociale in Campobasso, che presenta un ideale di Salute, un concetto esteso, dipendente dalla fusione di una quantità di fattori relativi alla globalità dell'individuo.
Lo stare bene, secondo la Russo, passa attraverso un'ottica volta ad aumentare la qualità di vita, attuando principi di autodeterminazione, un intervento consapevole nei processi di costruzione del sé e del proprio contesto esistenziale. Processo che richiede impegno e partecipazione di tutti gli attori del sistema: accoglienza e assistenza degli utenti, lavoro dei professionisti, logiche di gestione e management, umanizzare, nella logica del miglioramento continuato.

Riportiamo le richieste al Governo post pandemia del Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi e di tutti gli Ordini regionali.